L’importanza dei processi mentali nella chiropratica e nella salute in generale .

Introduzione

 La chiropratica si basa sul fatto scientifico secondo il quale il sistema nervoso controlla le funzioni di tutte le cellule, tessuti e organi, e di conseguenza il funzionamento del nostro organismo intero. Il sistema nervoso è formato dal cervello, dal midollo spinale e milioni di “fili” nervosi.
Il cervello è contenuto nelle solide ossa del cranio, mentre il midollo spinale in 24 ossa mobili, dette vertebre, che compongono la colonna vertebrale e dalla quale fuoriescono milioni di fibre nervose che si collegano a tutte le parti del corpo.
chiropraticaTra il cervello ed il resto del corpo esiste il più avanzato sistema di comunicazione dell’universo. Il cervello riceve tramite le fibre nervose milioni di informazioni e invia milioni di messaggi a tutto il corpo per ottimizzare la sua funzionalità.
Quando ci sono delle interferenze con l’informazione che arriva al cervello, l’elaborazione sarà limitata e di conseguenza la funzionalità del nostro organismo potrà essere compromessa.
Queste interferenze possono manifestarsi a diversi livelli e hanno, direttamente o indirettamente, tante cause:

a livello strutturale: da una semplice distorsione al piede o ginocchio, un colpo di frusta, una vita troppo sedentaria, sforzi ripetitivi o eccessivi, a una malocclusione dentale, ecc.

a livello biochimico: dalla semplice mancanza di acqua o di verdura o frutta a eccessi nel mangiare proteine animali, carboidrati o cibi raffinati, ecc.

a livello mentale: osserva semplicemente la postura di una persona depressa, lo stress, i pensieri negativi ecc.

a livello elettromagnetico: per es.: le interferenze che possono creare un cellulare, o i cavi dell’alta tensione, ecc.

Tutto ciò può portare a una disfunzione del sistema nervoso e, quindi, a uno stato di cattiva salute. L’approccio chiropratico, finalizzato al miglioramento della salute, è quello di rilevare, ridurre e aiutare a prevenire le disfunzioni nella comunicazione tra corpo e cervello.

 

Approfondiamo il livello mentale 

Per capire meglio il livello mentale è importante capire l’evoluzione recente nella medicina in generale.
Ancora oggi l’uomo è generalmente considerato come una macchina e di conseguenza l’approccio alla salute è un approccio di tipo meccanico, basato sul principio che il corpo non può guarire sé stesso e che le sole terapie efficaci sono i farmaci, la chirurgia e la tecnologia meccanica.
Questo approccio meccanicistico è stato accettato da tanti dottori, sia medici sia chiropratici. La loro diagnosi e trattamenti si limitano agli elementi visibili, misurabili, quantificabili in aree specifiche del corpo senza tenere conto dei fattori bio-psicosociali, dimenticando l’importanza dell’arte di guarire e dell’empatia con il paziente.

Invece, il paziente è molto più di una macchina. La concezione dell’uomo e del mondo fu trasformata dalle recenti scoperte nel campo della biologia nucleare e della fisica quantistica.
La scienza oggi dice che tutto è energia, la quale esiste dovunque in stati diversi.

Sanrocco chiropratica

La maggior parte di noi ha familiarità con diversi tipi di energia, come il calore, la luce, il suono, il magnetismo e la gravità, ma non è a conoscenza di stati di energia più sottili, i cosiddetti “campi bioenergetici”. Questi campi contengono informazioni circa lo stato della materia a livello pre-fisico o subatomico.
Come un progetto di architettura, che fornisce lo schema per poter costruire un edificio (lo schema non è il palazzo in sé, ma contiene le informazioni seguendo le quali è possibile crearlo), ogni campo bioenergetico contiene le informazioni dettagliate circa la coscienza o le attività mentali ed emotive sue specifiche, nonché le relazioni esistenti con gli altri campi e con l’ambiente che lo circonda.

Un campo bioenergetico è energia in movimento. Il moto crea il campo che permette all’energia di essere assorbita, utilizzata ed emanata dal campo stesso.
Le diverse energie in un campo bioenergetico sono misurate in termini di frequenza.
Tutti gli stati della materia hanno un campo bioenergetico che contiene tutte le frequenze di energia esistenti in quell’oggetto.
Ognuno di noi possiede una frequenza di energia radiante.
Questa energia si irradia ed è assorbita da noi stessi e dagli altri.
Ogni tipo di cellula e il nostro corpo nella sua totalità hanno una carica energetica che ha risonanza a una frequenza specifica.
Come ogni oggetto, il corpo irradia onde sonore e luminose.
Ogni singola parte del nostro corpo produce una serie di toni e frequenze differenti.
Ognuno di noi suona una melodia.
Siamo, infatti, come dei diapason che cercano di mantenere ciascuno la propria nota.
La moneta di scambio del nostro universo sembra essere l’energia
La sua presenza o la sua assenza rappresentano la differenza che esiste tra la vita e la morte.

 


chiropratica SanroccoLa misura in cui l’energia è presente riflette la forza o la debolezza della vita.
Questa nuova teoria della fisica moderna dice qualcosa di nuovo sul mondo, su come il mondo si comporta.

In altre parole, esiste intorno a ciascuna persona un campo elettromagnetico che controlla le funzioni del corpo.
La comunità scientifica è troppo sofisticata per credere che questa energia finissima (energia dei pensieri e energia elettromagnetica) o l’energia universale possano avere un impatto sulla nostra vita o sulla nostra salute, perché non dispone ancora dei mezzi meccanici per misurarne la frequenza.
Anche la biologia nucleare ha dimostrato che una condizione di accrescimento o di difesa dei tessuti e degli organi di un individuo, non solo sono mediati dalle reazioni del sistema nervoso agli stimoli ambientali ma anche dai processi mentali e dalla percezione della mente. Le percezioni positive producono un responso di crescita mentre percezioni negative attivano un meccanismo di protezione o difesa.

Dobbiamo capire che le nostre percezioni della realtà sono basate sulle nostre convinzioni e perciò sono credenze personali; quindi percezioni errate possono, in modo inadeguato, aumentare o diminuire meccanismi fisiologici dando luogo a malattie.
E’ dimostrato da recenti ricerche che le malattie croniche sono molto spesso dovute a emozioni negative, accumulo di stress e pensieri negativi. Anche se è difficile trovare una soluzione ai pensieri negativi, è sempre più evidente che la mente gioca un ruolo importantissimo nella nostra salute, per cui dobbiamo tenere maggiormente conto dei sentimenti.

 

I chiropratici che usano il metodo Sanrocco sono in grado di identificare pensieri ed emozioni negative e le loro origini e di modificarli evitando che influiscano sulla salute del paziente. ( Vedi articolo Esercizi per la mente: come pensare positivo?)

Conclusioni

Vorrei dare qui qualche consiglio che possano aiutare a eliminare un po’ dello stress mentale, perché pensare positivamente significa pensare e parlare di ciò che si desidera, mentre pensare negativamente significa pensare e parlare di ciò che non si desidera.

 

Ogni volta che nella vita prendiamo una bastonata dobbiamo farci due domande:

– che insegnamento posso trarre da questo.  

– quale è il lato positivo di quanto successo.

Anche di fronte alla morte di una persona cara, la riflessione deve essere questa: ho avuto la fortuna di godere della sua presenza. Questo mi darà la forza per andare avanti ed evitare la depressione e l’isolamento.

Ogni volta che pensiamo “non voglio”, “non posso”, “è impossibile”, siamo impegnati in pensieri negativi; pensiamo all’esatto opposto di ciò che in realtà desideriamo.  Come il negativo della fotografia: esattamente l’opposto della foto stampata.
Evitiamo di pensare e dire frasi del tipo “non lo sopporto”, “non lo posso vedere”, “sono geloso”; queste frasi creano nel nostro cervello un’immagine di quello che non desideriamo, però il cervello non riesce a distinguere ciò che vogliamo da ciò che non vogliamo. La ragione di questo è che il cervello non giudica, lavora solo con immagini.
Più noi pensiamo a qualcosa più il nostro cervello forma immagini relative a questa cosa. Così lavorano i pensieri positivi.

Sanrocco metodo

Più visualizziamo cose che noi vogliamo, maggiori possibilità avremo di ottenerle.

Ma se si tratta di immagini negative che abbiamo in mente, del tipo “non voglio ammalarmi di cancro”, avremo grosse possibilità di ammalarci, perché il cervello formerà l’immagine del cancro e, non essendo in grado di giudicare se si tratta di qualcosa di positivo o di negativo, penserà che sia qualcosa che il corpo desidera.
Se vi dovesse capitare di usare frasi negative, cercate di cancellarle dalla vostra mente il più presto possibile, di sostituire il pensiero negativo con un pensiero positivo, che va verso il vostro obiettivo.
Usate affermazioni positive riguardo la vostra salute, il vostro autocontrollo, il vostro essere fortunati. Ricordatevi di usare l’espressione “di bene in meglio” in ogni occasione, usatela come un meccanismo che faccia scattare in voi il sentimento di positività.
Il pensare positivo può portare una grande differenza nella nostra vita come riassunta da Oprah Winfrey:

“La più grande scoperta di tutti i tempi è che una persona può cambiare semplicemente cambiando il suo atteggiamento.”