Come fare la prova per le intolleranze alimentari?

Cercherò di spiegare come si può analizzare una persona per le intolleranze alimentari valutando il suo campo energetico/elettromagnetico. Innanzitutto proverò a descrivere che cosa intendo quando parlo di campo elettromagnetico energetico del corpo umano. Si potrebbe pensare che l’energia della persona è un campo che radia dal corpo, ma questo è sbagliato. È proprio il contrario! Il campo energetico è presente prima ancora del corpo di sostanza: esso è la forza che crea la forma tridimensionale di ogni cellula, ordina tutti gli elementi per costruire il corpo. E questa forza è l’intelligenza dell’organismo del corpo vivente. Quindi, quando l’essere umano percepisce qualunque cosa, e fondamentalmente percepisce tutto e non solo quello che siamo in grado di fare coscientemente, esso reagisce con simpatia o antipatia. Esso sa che quella cosa farà bene o farà male all’organismo: le forze vitali reagiscono così. È ovvio che per fare questo tipo di lavoro, bisogna avere una capacità ben precisa e cioè percepire il campo elettromagnetico della persona.

Per fare la prova degli alimenti quindi, metto una fiala contenente il cibo da testare contro il corpo del paziente e vedo come le forze vitali reagiscono: quando la sostanza è gradita all’organismo le forze aumentano, proprio come una batteria che si carica quando le si dà energia, o una lampada che fa più luce quando riceve energia elettrica. Allo stesso modo, la qualità delle forze vitali cambia quando l’organismo riceve il nutrimento di cui necessita in quel momento.

Se un cibo fa male all’organismo, succede il contrario: le forze vitali diminuiscono; si evidenzia una forma distorta del campo magnetico della persona e le sue caratteristiche sono quelle di malattia. Le forze vitali si concentrano per aiutare nel punto in cui il danno presente nel corpo è maggiore; di conseguenza, tutto il resto dell’organismo ne soffre perché gli vengono sottratte delle forze a lui necessarie.

In questo modo posso capire di quali cibi il corpo beneficia maggiormente e di quali meno e valutare ciò di cui ha bisogno per stare in ottima salute.