Non hai mai fatto attività fisica in vita tua ma adesso vorresti cominciare; magari senti che il tuo corpo o la tua mente ne hanno proprio bisogno oppure un amico ti ha parlato di quanto sia migliorata la sua vita da quando fa movimento e ha convinto anche te a provare.

Qualsiasi sia la ragione che ti sta motivando a cominciare a muoverti, qui troverai alcuni consigli per… cominciare bene. Ricorda, però: ognuno di noi è diverso quindi la cosa migliore da fare è rivolgerti a un chiropratico che possa consigliarti in base alle tue specifiche esigenze.

Combatti la sedentarietà

Quando le persone decidono di darsi all’attività fisica, la prima cosa di cui si preoccupano, di solito, è il tipo di attività da fare. La verità, però, è che per stare bene dobbiamo lavorare a tutto tondo sul nostro stile di vita. E una delle primissime cose da mettere sulla lista delle cose da fare è combattere la sedentarietà.

Il problema è più che mai attuale. C’è chi è costretto alla vita sedentaria dal proprio lavoro, ma anche chi è sedentario per abitudine. Gli effetti, in ogni caso, sono deleteri. Quindi il nostro primo consiglio è questo: prima di preoccuparti dell’attività da svolgere, preoccupati di come limitare la tua inattività.

Consigli? Ne trovi alcuni nell’articolo I pericoli dello stile di vita sedentario e i consigli per combatterlo, in cui parliamo soprattutto degli effetti della sedentarietà sulla schiena e sul cervello.

Ecco qui uno dei suggerimenti che diamo:

A proposito del camminare di più, perché non cominciare proprio dalla camminata come tipologia di attività fisica?

Comincia con la camminata

L’immaginario collettivo ci ha abituato a considerare vera attività fisica solo ciò che porta le forze allo stremo. Questa convinzione ci allontana dal desiderio e dalla volontà di fare sport ma se ti dicessimo che tutti siamo atleti, anche tu? È la visione del dottor Phil Maffetone, uno dei più famosi studiosi di medicina complementare nell’ambito dello sport, nonché chiropratico.

Tutti siamo atleti.

Secondo Maffetone c’è un atleta anche dentro le persone inattive: devono solo allontanarsi dall’idea comune che si ha dello sport.

Il dottor Maffetone è, per esempio, un grande sostenitore della camminata, non solo per chi vuole cominciare a fare movimento ma anche per gli agonisti (per riscaldarsi o raffreddarsi nell’allenamento). Ecco un suo consiglio per cominciare:

Inizia con 20 minuti, se lo senti fisicamente facile. Arriva da lì […] a 30 e poi a 45 minuti. […] Inizia lentamente l’allenamento con una camminata più lenta per riscaldarti. Dopo circa 12 minuti, mantieni un buon ritmo confortevole. Termina allo stesso modo, rallentando di nuovo.

Quante camminate fare a settimana? Noi ti suggeriamo di iniziare con 3 camminate a settimana. Quando poi avrai preso un buon ritmo, puoi passare a 4 o 5 volte a settimana.

Camminare non ti piace oppure, oltre a questo, vuoi fare un’altra attività? Allora leggi il nostro ultimo consiglio.

Scegli la giusta attività fisica

La giusta attività fisica è quella che rispetta il tuo corpo. Per questo è importante consultarti con il tuo chiropratico. Come forse già saprai, possiamo darti consigli personalizzati anche sul tuo stile di vita, movimento compreso.

Cominciare a fare attività fisica è una delle migliori decisioni che tu possa prendere per la tua salute ma, come per ogni cosa che iniziamo a fare senza avere esperienza, meglio avere a fianco qualcuno che ci guidi, passo dopo passo.

Un ultimo consiglio per gli adolescenti, sempre più pigri: facciamogli fare le attività che piacciono a loro (e non quelle che piacciono alla mamma, al papà e via dicendo…).

Se pensi che questo articolo possa essere utile a qualcun altro, condividilo sui tuoi social.