bacino, postura e salute
Qui nella clinica Sanrocco, una delle fasi più importanti della prima visita chiropratica è il controllo della mobilità e della simmetria del bacino. Perché riserviamo tante attenzioni a quest’area? Perché il bacino è un fulcro del nostro corpo ed è spesso soggetto a sublussazioni e, quindi, a squilibri. Squilibri che si riflettono sulla postura e che, di conseguenza, possono portare a problemi di varia natura.

In questo articolo vedremo quali sono i possibili effetti di un bacino bloccato e quali sono le cause.

Le possibili conseguenze del bacino bloccato

Come abbiamo accennato, bacino e postura sono strettamente correlati. Per esempio, è possibile che un atteggiamento scoliotico derivi da una torsione a livello del bacino.

Nella nostra esperienza abbiamo osservato che anche la gonalgia, ossia il dolore alle ginocchia, può derivare da squilibri posturali causati da un bacino asimmetrico.

Il mal di schiena è un altro disturbo comune che può essere legato a una disfunzione del bacino. Se questa non viene trattata in modo adeguato sul lungo termine può portare a discopatie come protrusioni o ernie del disco. Vogliamo ricordare, inoltre, quanto sia importante avere un bacino in salute per i bambini e gli adolescenti, onde evitare ripercussioni sulla colonna vertebrale in crescita.

Insomma, quanto hai letto finora ti avrà fatto capire che la nostra attenzione alla salute del bacino è più che giustificata. Ma una volta compreso che un determinato problema può essere connesso a uno squilibro del bacino, come facciamo a risolverlo? Andiamo alla ricerca della causa all’origine della disfunzione.

Cosa causa lo squilibrio del bacino

Alla base di un bacino “fuori asse” possono esserci cause di diversa natura. Vediamone alcune:

  • cause strutturali: una torsione del bacino può essere dovuta, per esempio, a un trauma – come una caduta – sottovalutato o comunque non curato nel modo giusto. Anche una semplice distorsione alla caviglia può creare una “catena di debolezze” che, alla fine, agirà sull’articolazione. Nelle donne, inoltre, il parto può causare uno squilibrio del bacino.
  • cause biochimiche: mangiare per lungo tempo cibo a cui si è intolleranti (spesso senza saperlo) può avere effetti negativi su determinati muscoli, effetti che si ripercuoteranno sulla stabilità del bacino.

Una volta individuata la causa, andiamo a eliminarla con i trattamenti che riteniamo più adatti al caso in questione e attraverso consigli che riguardano lo stile di vita, per esempio la nutrizione.

Prima di lasciarti vogliamo darti tre consigli per evitare di mettere sotto stress il bacino attraverso abitudini sbagliate:

  • no al portafoglio nella tasca posteriore del pantalone: sembra una banalità ma nel momento in cui ci si siede, il rialzo creato dal portafoglio può causare uno sbilanciamento del bacino;
  • no alle gambe accavallate: mantenere questa posizione per lungo tempo può portare una torsione del bacino con conseguenze su schiena e collo (senza contare che fa male alla circolazione sanguigna!);
  • evita, se possibile, di dormire a pancia in giù con un ginocchio piegato o sul fianco con un ginocchio piegato e l’altro steso: entrambe queste posture possono produrre una torsione al bacino.

Speriamo che questo articolo ti abbia fatto comprendere quanto sia importante per il tuo benessere avere un bacino ben bilanciato e funzionante. Ti aspettiamo nei nostri centri – a Como, Reggio Emilia e Sondrio – per una prima visita.