alimentazione e mal di schiena
Sono centinaia le possibili cause del mal di schiena. Tra queste possono esserci anche cause biochimiche, che sono legate a doppio filo con la nostra alimentazione.

Il nostro corpo sa quando il nostro apparato gastrointestinale lavora di più e in modo anomalo perché è sovraccaricato e il mal di schiena diventa un modo per comunicarci che qualcosa non va.

Ciò che mangiamo (e ciò che non mangiamo), quindi, è uno dei fattori da tenere in considerazione per contrastare problemi come lombalgia e sciatalgia.

Nella nostra clinica chiropratica lo sappiamo bene, per questo quando incontriamo i nostri pazienti non mancano mai domande sulla loro dieta. E a ognuno di loro diamo consigli nutrizionali personalizzati.

In questo articolo abbiamo raccolto alcuni dei suggerimenti che ci ritroviamo a dare più spesso a chi soffre di problemi come il mal di schiena lombare, l’infiammazione del nervo sciatico, e anche a chi ha avuto a che fare con il blocco lombare acuto ovvero il colpo della strega.

6 consigli per combattere il mal di schiena a tavola

Quali sono i cibi che ci aiutano a tenere in salute la nostra colonna vertebrale? Quali sostanze sono importanti per il benessere della nostra schiena? Quali alimenti è meglio evitare? Vediamo 6 consigli pratici.

1. Mangia frutta e verdura

Il mal di schiena può derivare da problemi strutturali legati ai dischi intervertebrali. È quindi fondamentale prenderci cura della nostra colonna vertebrale; frutta e verdura ci aiutano a farlo dando all’organismo le sostanze di cui ha bisogno. Un piccolo accorgimento: scegli sempre frutta e verdura di stagione.

2. Pesce azzurro, fonte di omega-3

Per combattere il mal di schiena è bene fare scorta di sostanze antinfiammatorie, come gli acidi grassi insaturi omega-3, i cosiddetti “grassi buoni”. Li trovi in buone quantità nel pesce azzurro, come le sardine, le aringhe, lo sgombro, il merluzzo, il tonno, il pesce spada.

3. Vitamina B12 contro la sciatalgia

Soffri spesso di sciatalgia? Potrebbe dipendere da una carenza di vitamina B12, condizione che ha effetti negativi sul nervo sciatico. Ecco quali cibi portare a tavola per assumere questa vitamina: uova, carne e pesce.

Leggi anche: Alleviare i dolori della sciatalgia? Prova così

4. Colpo della strega? Evita latticini e zuccheri

Un consiglio che diamo a chi ha appena subito il colpo della strega: evitare latticini e zuccheri. Lo zucchero, in particolare, stressa le ghiandole surrenali, situazione che porta a un indebolimento dei legamenti.

Leggi anche: Colpo della strega. Come si guarisce con la chiropratica

5. Fai scorta di vitamina D

La vitamina D è essenziale per il benessere della nostra colonna vertebrale. Dove trovarla? Nel salmone. Ma va detto che il metodo migliore per sintetizzare vitamina D è esporsi al sole, per cui via libera alle passeggiate all’aperto con gambe e braccia scoperte.

6. Calcio da fonti vegetali

Mangia cibi ricchi di calcio, che non è presente solo nei latticini. Ci sono anche ottime fonti vegetali, come i semi di sesamo e di chia (che puoi usare per condire le tue insalate) o anche verdure come broccoli e spinaci.

Chiudiamo questo articolo ricordandoti infine quanto sia importante per la tua schiena una corretta idratazione: bevi quindi tanta acqua, soprattutto d’estate. E non aspettare di avere lo stimolo della sete: bevi durante tutta la giornata. La tua schiena te ne sarà grata.